Rigenerazione Fap Renault
a partire da 180€

La rigenerazione Fap Renault, serve per eliminare le particelle inquinanti PM10, e riguarda tutte le auto diesel euro 4, euro 5 e i nuovi modelli.

Con garanzia 1 anno

Rigenerazione Fap Renault

Brevetto esclusivo CDR
per rigenerare filtri antiparticolato

A cosa serve la rigenerazione Fap Renault

Le sostanze inquinanti fuoriescono dai gas di scarico dei motori diesel e si espandono nell’aria, quindi le particelle tossiche, sono monitorate anche dalle vigenti leggi, in quanto risultano dannose per la salute dell’uomo e per la salvaguardia dell’ambiente.

Oltre che per l’uomo e per l’ambiente, mettono a rischio anche le migliori performance della vettura, aumentano i consumi e riducendo le prestazioni.

Rigenerazione Fap Renault

Filtro antiparticolato Renault problemi

Affinchè il filtro antiparticolato Renault non presenti problemi o avarie, è fondamentale che resti pulito, di fatto il sistema antinquinante, presenta una struttura porosa che trattiene le polveri sottili le quali si compongono di microcanalizzazioni, in questo modo non invandono l’ambiente.

Cosa succede alle sostanze inquinanti?

Le particelle inquinanti di PM10 vengono trattenute dal sistema poroso, che ne impedisce la fuoriuscita nell’aria. Al fine di mantenere un’efficiente pulizia del filtro antiparticolato, risulta funzionale prenotare appuntamenti periodici con la propria officina di fiducia per un controllo mirato e sicuro.

Come avviene la rigenerazione Fap scenic e di altri modelli?

Per quanto riguarda la rigenerazione Fap Scenic, Megan 3, Clio 4, Captur e tutti gli altri modelli della gamma Renault, si avvia per mezzo della centralina che viene spinta alla temperatura di combustione delle polveri, a 650 °C nei DPF e 450°C nei FAP con cerina.

La valvola EGR viene chiusa per controllare la sovralimentazione e per verificare che i gas di scarico abbiamo una portata costante attraverso le post-iniezioni di gasolio.

valvola EGR

Leggi:

Cos’è la rigenerazione forzata Fap?

Quando il filtro antiparticolato risulta completamente intasato e non può rigenerarsi in maniera autonoma. In tutti i casi in cui il sistema automatico non è in grado di compiere la questa procedura, serve passare alla rigenerazione forzata Fap forzata.

Serve quindi intervenire smontando il filtro antiparticolato per procedere a quella meccanica manuale.

Come rigenerare Fap Renault

La centralina spia prende i comandi da un algoritmo che una volta innescato, ha la funzione di diminuire la quantità di gasolio che viene erogata nell’iniezione principale.

In questo modo diminuisce anche la pressione massima di sovralimentazione e vengono equilibrati i giri, identici sulla coppia motrice durante le condizioni di marcia normale.

filtro antiparticolato problemi

Fap rigenerazione e post iniezione di carburante

La post iniezione resta sempre attiva anche nel momento in cui nella rigenerazione Fap interviene il cut-off che interrompe l’iniezione di carburante.

La temperatura dei gas scarico deve essere sempre monitorata, in quanto non può diminuire sotto il livello di soglia, diversamente non è possibile tenere controllato il rapporto aria/carburante che deve essere costante durante la procedura di rinnovo del dispostivo particolato.

Cosa succede se la rigenerazione Fap viene interrotta?

Se disattivata, non si può attivare la pulizia Dpf e l’auto inizia ad avere determinati problemi, anche molto seri e soprattutto molto costosi come la rottura del filtro stesso con oneri davvero molto elevati.

Al fine di evitare che ciò si verifichi, è consigliato effettuare tempestivamente il controllo e la relativa pulizia tempestiva del filtro antiparticolato.

In commercio esistono dei kit prodotti pulizia fai da te di manutenzione superficiale che permettono di pulire il Fap in maniera autonoma, diffidate dei miracoli promessi da certi additivi: sono puri palliativi. Generalmente non sono pericolosi, ma sicuramente non sono molto efficaci.

Ma solo le officine possono garantire la rigenerazione Fap professionale.

Quando avviene la rigenerazione completa?

Intorno ai 400-500 chilometri avviene la procedura completamente ma solo dopo aver percorso tratti autostradali ad una velocità costante non inferiore ai 60 chilometri orari, senza rallentamenti e soprattutto senza mai spegnere il motore, diversamente l’autorigenerazione Fap non può compiersi.

Non è quindi possibile compiere il rinnovo del dispositivo completo guidando in città nel traffico in quanto non è possibile mantenere costante la velocità e soprattutto mantenere una certa velocità che non è consentita.

Inoltre la presenza di semafori, passaggi pedonali, stop e rallentamenti non è idonea per questa funzione specifica..

Rigenerazione Fap Renault con CDR

CDR è soluzione e potenziamento per la tua vettura, ecco perchè in qualsiasi momento puoi rivolgerti all’esperienza dei professionisti per la rigenerazione del filtro antiparticolato.

L’azienda si occupa anche della costruzione di radiatori e scambiatori “su misura” e alla ricerca e sviluppo di nuove tecnologie nel campo dello scambio termico per automezzi e industrie.

CDR è l’azienda leader in Italia che da anni offre soluzioni innovative sempre dalla parte del cliente per offrire la risposta chiara ad ogni richiesta personalizzata.

Tra i vari servizi offerti, c’è anche l’intervento pensato specificatamente per rigenerare integralmente i filtri antiparticolato, il tutto con la massima efficienza e con il massimo risparmio.

Rigenerazione fap

Fidati di chi sa fare il proprio mestiere e di chi è sempre dalla tua parte per proporti la soluzione più idonea alle tue esigenze e alle tue problematiche. Ecco perchè CDR Italia sono veramente i migliori su tutto il territorio con le migliori garanzie sempre a portata di mano.

Rigenerazione filtro antiparticolato
Puoi contattare CDR Italia online, sia chiamando al numero fisso oppure tramite mail, un’operatore professionista sarà sempre in grado di risponderti e di fissare subito un appuntamento.

ASSISTENZA SOS H24
Per informazione chiama
0574 1747050

Richiedi maggiori informazioni o un Preventivo Gratuito

Acconsento al trattamento dei miei dati personali in base al D.L. n. 196 del 30 Giugno 2003 (Nuovo Codice Privacy) e al Nuovo Regolamento EU GDPR 679/2016 in materia di trattamento e tutela dei dati personali. I dati inviati saranno utilizzati esclusivamente per il tempo strettamente necessario alle finalità indicate. Per qualsiasi necessità si rimanda all’informativa privacy.