Domande frequenti sulla rigenerazione Fap

CDR Italia FAP

Cosa è il filtro antiparticolato?
Il filtro antiparticolato ( detto anche “FAP”) è un componente che lavora i gas di scarico nei motori Diesel al fine di contenere le emissioni inquinanti relative alle polveri sottili (PM10). Questo dispositivo si trova su alcune automobili Euro 3 e su tutte le altre che vanno dalla categoria Euro 4 in poi.

Che differenza c’è tra Fap e Dpf?
l DPF (o FAP per il gruppo PSA) è l’acronimo con cui viene chiamato il Diesel Particulate Filter o Filtro Anti Particolato, dispositivo adottato sui motori diesel a partire dalla normativa Euro 3 e divenuto obbligatorio con la norma Euro 5 per abbattere le emissioni inquinanti.
Il FAP necessita di un additivo che si miscela automaticamente al gasolio per facilitare la raccolta e successivamente eliminare il particolato.
Il DPF invece è costituito da una struttura in carburo di silicio composta da microcanalizzazioni che intrappolano le particelle di particolato PM10. Il corpo del filtro è poroso e viene perciò attraversato dai gas di scarico, trattenendo le particelle solide.

Cosa sono le polveri sottili? Fanno male alla salute?
Le polveri sottili, che identifichiamo comunemente con la sigla PM, sono delle piccole sostanze presenti nell’aria sotto forma di microscopiche particelle, con dimensioni variabili. Si tratta di un inquinante largamente diffuso nelle nostre città, dovuto principalmente alla combustione che avviene nei motori, ed è in grado di esercitare una cattiva influenza sulla salute dell’uomo oltre a produrre danni all’ambiente circostante, sia per quel che riguarda la natura che per le opere dell’uomo. Più queste poveri hanno dimensioni ridotte e più è facile che riescano a penetrare in profondità nei polmoni, causando ovviamente danni che in alcuni casi possono essere irrimediabili.

Come funziona il filtro antiparticolato?
Il filtro antiparticolato è un dispositivo che è collocato nella parte finale del collettore di scarico, ed ha il compito di filtrare i gas di scarico prima di liberarli nell’ambiente. Il filtro è composto da diversi strati di ceramica porosa, e proprio tramite questi strati (che formano una struttura alveolare) è in grado di trattenere il particolato.
Quando questo filtro va ad intasarsi, solitamente è il computer di bordo ad avvisare il conducente dell’urgenza di
provvedere ad un ciclo rigenerazione del filtro, che avviene mantenendo costante una velocità superiore ai 70 km/h che consente di raggiungere temperature fino a 400 °C. In questa maniera avvengono delle iniezioni aggiuntive di carburante le quali fanno si che possa aumentare la temperatura dei gas di scarico e dunque di bruciare il particolato presente all’interno del filtro.
Succede però, spesso dopo aver percorso parecchi chilometri, che la centralina non riesca ad attivare la rigenerazione del filtro. La conseguenza è che
l’auto va in modalità protezione con una conseguente diminuzione della potenza. È proprio in questo momento che per l’utente diventa indispensabile procedere con la rigenerazione del filtro, grazie agli strumenti e l’esperienza di cui disponiamo.

Posso rimuovere il filtro antiparticolato dalla mia vettura?
No, ciò è fortemente sconsigliato per i seguenti motivi:

  1. Eliminare il filtro antiparticolato dalla propria vettura è vietato dalla legge ai sensi dell’ Art. 78 del Codice della Strada .
  2. Il particolato è particolarmente dannoso per la salute (soprattutto di bambini e anziani, ovvero i soggetti più deboli) e riuscirebbe così molto più facilmente a raggiungere i polmoni.
  3. A partire dal 2019 i controlli periodici prevista dalla normativa prevedono anche un check per verificare la presenza del filtro.

Cosa fare se il filtro antiparticolato della mia auto è intasato?
Se il filtro antiparticolato della tua auto è intasato fai bene a contattarci il prima possibile per un intervento di rigenerazione, per evitare che possa danneggiarsi ulteriormente o rompersi.

Anche la mia auto ha il filtro antiparticolato?
Se la tua è un’auto con normativa Euro 3 non è detto che abbia il filtro antiparticolato, mentre tutte le vetture da Euro 4 in poi ne sono sicuramente dotate. Ad ogni modo contattaci fornendo il modello esatto della tua auto e potremo risponderti in maniera precisa.

Perché dovrei rivolgermi a voi?
Siamo tra i pochissimi in Italia ad offrire un servizio di rigenerazione del filtro antiparticolato con strumenti tanto efficaci quanto innovativi. Su richiesta forniamo anche una documentazione inerente il processo di pulizia con relativa misurazione delle particelle prima e dopo il nostro intervento. Offriamo inoltre ritiro e spedizione del tuo filtro antiparticolato tramite corriere e nel luogo a te più comodo.

Qual è l’efficienza di abbattimento del PM10 che hanno i filtri installati di serie sulle auto e quelli che invece vengono installati su veicoli che sono già circolanti?
L’efficienza dei filtri antiparticolato che vengono installati direttamente dalla casa madre hanno una efficienza di abbattimento del PM10 superiore al 90% se paragonato allo stesso tipo di veicolo privo di filtro.
I dispositivi che vengono installati su veicoli già circolanti devono invece essere omologati secondo quanto previsto dalla normativa italiana di settore, secondo la quale a seguito dell’installazione il veicolo deve raggiungere la soglia di emissione del particolato almeno della categoria superiore. In dettaglio questo aumento di categoria relativamente al particolato viene annotato sul libretto di circolazione del veicolo.Tali dispositivi, detti di tipo chiuso in quanto l’intero flusso d’aria attraversa il filtro, dovrebbero essere in grado di garantire una efficienza di abbattimento superiore al 90%.

L’abbattimento di un filtro antiparticolato si riferisce esclusivamente al PM10 o anche ad altri inquinanti?
L’abbattimento si riferisce esclusivamente al particolato, e dunque non unicamente al PM10. La normativa di settore in Italia prevede che l’installazione di un dispositivo di questo tipo faccia sì che il veicolo possa rispettare la soglia di emissione della categoria euro superiore per il particolato, mentre per quanto concerne gli altri inquinanti la normativa prevede una tolleranza entro la quale l’emissione può variare a seguito dell’installazione.

RigeneriAMO filtri antiparticolato
Abbiamo a Cuore il Tuo FAP

Mettici SUBITO alla prova! Garantito Come Nuovo

ASSISTENZA SOS H24
Per qualsiasi informazione chiama
0574 1747050

Richiedi maggiori informazioni o un Preventivo Gratuito

Acconsento al trattamento dei miei dati personali in base al D.L. n. 196 del 30 Giugno 2003 (Nuovo Codice Privacy) e al Nuovo Regolamento EU GDPR 679/2016 in materia di trattamento e tutela dei dati personali. I dati inviati saranno utilizzati esclusivamente per il tempo strettamente necessario alle finalità indicate. Per qualsiasi necessità si rimanda all’informativa privacy.