In un filtro antiparticolato, i gas sono costretti a fluire sulle pareti per poter uscire dal filtro. Dato che tali pareti sono porose, i gas puliti riescono a passarvi attraverso, ma dato che i fori non sono grandi abbastanza da lasciar passare il particolato, questo si deposita sulle pareti e viene intrappolato all’interno del filtro.

Il FAP (filtro antiparticolato) è dunque una trappola che deve necessariamente essere in grado di pulirsi da sola per evitare di intasarsi e compromettere le funzionalità del veicolo. Tale processo, noto come “rigenerazione”, può avvenire secondo tre modalità differenti:

  • Nella rigenerazione passiva, che avviene durante la normale marcia del veicolo, il FAP diventa sufficientemente caldo da bruciare il particolato intrappolato al suo interno.
  • Nella rigenerazione attiva invece, quando il livello di fuliggine all’interno del filtro raggiunge il 45% circa, è direttamente l’ECU (Engine Control Unit) ad aumentare l’iniezione di carburante e aumentare così la temperatura dei gas di scarico. Nel corso della rigenerazione attiva è possibile notare del fumo che viene emesso dallo scarico in cui le particelle vengono bruciate.
  • Vi è infine la rigenerazione forzata che avviene in officina mediante specifica attrezzatura.

Leggi le domande frequenti (FAQ)

RigeneriAMO filtro antiparticolato
Abbiamo a Cuore il Tuo FAP

Mettici SUBITO alla prova! Garantito Come Nuovo

ASSISTENZA SOS H24
Per qualsiasi informazione chiama
0574 1747050

Richiedi maggiori informazioni o un Preventivo Gratuito

Acconsento al trattamento dei miei dati personali in base al D.L. n. 196 del 30 Giugno 2003 (Nuovo Codice Privacy) e al Nuovo Regolamento EU GDPR 679/2016 in materia di trattamento e tutela dei dati personali. I dati inviati saranno utilizzati esclusivamente per il tempo strettamente necessario alle finalità indicate. Per qualsiasi necessità si rimanda all’informativa privacy.